Proteggi le foto con un watermark in fotografia tipo “copyright foto by” vero? Non sarai mica come quei pazzi che mettono le foto su Facebook o sul proprio sito senza proteggerle?

Il Watermark in fotografia per difendere il copyright foto è essenziale metterlo altrimenti chiunque trova le tue foto sul web può usarle tranquillamente.

Beh.. le cose non stanno proprio così e con questo post ti darò qualche spunto interessante che potrebbe aprirti gli occhi. Oppure potresti non condividerlo per niente, ma ti assicuro che non potrai ignorarlo perché si tratta di pura e semplice verità.

COPYRIGHT FOTO E WEB

Faccio parte di una generazione veramente particolare. A 14 anni per fare una telefonata quando ero fuori casa dovevo trovare una cabina telefonica a gettoni. A 20 avevo pubblicato le prime foto in un sito web.

In ambito fotografico questa rivoluzione ha permesso, praticamente nel giro di un paio di anni, a tutti di poter mostrare le proprie foto al mondo.

Prima solo i “veri professionisti” potevano permettersi di avere un negozio con una bella vetrina dove mostrare le loro opere. Ma da un momento all’altro tutti potevano farlo. Bastava iscriversi a qualche blog o sito web gratuito ed era fatta!

Straordinario vero? Probabilmente, se sei solo un più giovane di me, qualche anno è sufficiente, a fatica puoi immaginare la fotografia senza la possibilità di mostrare le tue foto su un blog, su un sito come Flickr (probabilmente il primo sito in assoluto che permetteva di pubblicare le proprie foto) o 500px.

Tuttavia l’estrema facilità nel pubblicare le foto ha anche reso molto velocemente chiaro quanto fosse impossibile proteggerle. Tanto meno individuare chi e come usava le nostre foto, senza averne il diritto.

Sotto questo punto di vista le vetrine dei negozi dei fotografi continuano ad essere decisamente più sicure.

Si ok, va fatta comunque una precisazione: esiste il diritto d’autore, ed è tutelato per legge. Questo però non impedisce a qualcuno di rubarti le foto dal tuo sito web per farsi il volantino della sagra di della polenta. Tu non te ne accorgeresti MAI.

Ti rendi conto? Ti possono rubare le foto! O quanto meno possono usarle senza la tua autorizzazione. Senza riconoscerti eventuali compensi per la foto fatta.

In realtà la soluzione è molto semplice e probabilmente anche tu avrai trovato delle soluzioni pratiche: basta fare in modo che la foto diventi inutilizzabile per il potenziale ladro!

E quindi? Che razza di articolo stai scrivendo Alessio? Se ti fidi di me continua a leggere questo articolo fino alla fine. Ti farò risparmiare una valanga di tempo. Specie se usi applicare il watermark in fotografia per difendere il tuo copyright foto.

Se invece non lo metti, forse ti darò qualche spunto per sentirti più sicuro.

IL COPYRIGHT FOTO INTERNET. COME E DOVE

Sai qual’è la tecnica più efficace per difendere il copyright foto internet attraverso il watermark in fotografia ed impedire che ti rubino le foto?

Fare in modo che non diventi appetibile o inutilizzabile!

Di soluzioni di ce ne sono parecchie per difendere il diritto di immagine, ma ti porto qualche esempio pratico:

  • applicare una filigrana fotografia semitrasparente
  • disabilitare il tasto destro del mouse dei visitatori (Salva immagine…)
  • pubblicare delle foto in bassa risoluzione

Difendere il copyright immagini firmando le tue foto con una filigrana è un sistema molto interessante che consiste nell’applicare in ogni foto una scritta in semi-trasparenza tipo:

  • © nomefotografo
  • copyright nomefotografo
  • © nomesitoweb
  • copyright nomesitoweb
  • un logo

COME POSSO FIRMARE LE MIE FOTO?

Attenzione: questi metodi non impediscono a qualcuno di usare la tua foto. Ma farà da deterrente, visto che difficilmente qualcuno prende una foto se poi deve perderci troppo tempo nel lavorarla per nascondere il tuo watermark fotografia. Piuttosto cercherà qualche altra foto più facile da gestire.

APPLICARE UNA FILIGRANA FOTOGRAFIA

Si possono usare tanti software per farlo. Anche Adobe Lightroom ti da la possibilità di piazzare la firma in un punto preciso della foto (watermark fotografia). Ma indubbiamente il metodo più raffinato ed avanzato è quello di usare Adobe Photoshop applicando il copyright foto in punti strategici della foto.

ECCO DEGLI ESEMPI:

Copyright foto
Copyright foto

DISABILITARE IL TASTO DESTRO DEL MOUSE

Se devi scaricare o salvare un’immagine da una pagina web come fai? Premi il tasto destro del mouse sopra l’immagine e poi la salvi dove vuoi tu. Semplice!

Ma lo sai che puoi disabilitare questa funzionalità? Integrando una semplice riga di codice nel tuo sito web chiunque lo visita si ritrova nell’impossibilità di usare il tasto destro del mouse.

Tempo fa in questo articolo avevo messo a disposizione dei “codici html“ da inserire nel sito web. Tuttavia i siti web si sono evoluti talmente tanto che dovrei aggiornarli ogni mese.

Se sei interessato a questa tecnica, cerca un qualunque plugin per WordPress (se usi Wordrpess sul tuo sito) o cerca su google “codice html blocco tasto destro mouse”.

Ma se vuoi fare le cose in modo “professionale” per difendere i diritti d’autore foto hai anche un altro metodo. Utilizza un servizio professionale per le tue foto.

DIFENDERE I DIRITTI D’AUTORE FOTO CON SMUGMUG

Questo servizio è abbastanza noto e ne ho già parlato in altre occasioni. Permette infatti di creare siti e dei portfolio online in modo specifico per i fotografi. Hanno pure acquisito Flickr tra le altre cose!

SmugMug si tratta di un servizio veramente professionale, con vari prezzi di abbonamento adatto a tutte le tasche. Dal fotografo amatoriale, a quello professionista.

SmugMug infatti prevede già l’implementazione del “blocco tasto destro del mouse” facendo comparire un messaggio di “copyright foto”.

PUBBLICARE DELLE FOTO IN BASSA RISOLUZIONE

Questa è indubbiamente la tecnica più efficace per difendere il copyright foto e non comporta l’applicazione di un Watermark fotografia.

Consiste nel pubblicare le foto in bassa risoluzione. Questo non impedisce che qualcuno ti rubi la foto. Ma di certo ti da la garanzia che sia inutilizzabile da parte del “furbo di turno”.

Per esperienza ritengo che basti ridimensionare le immagini a 600 pixel di lato maggiore per renderle inutili.

Quindi se usi una normale fotocamera APS-C le foto scattate in orizzontale dovrai ridimensionarle a 600×400 pixel, mentre se scatti in verticale dovrebbe bastare 400×600 pixel.

KEEP CALM LE TUE FOTO NON SONO POI COSÌ UNICHE

Bene, ora che ti ho spiegato le varie tecniche e watermark fotografia più efficaci per difendere il copyright foto, voglio spiegarti per quale motivo stai perdendo così tanto tempo inutile per nulla. Anzi, ti dirò di più… stai sminuendo i tuoi lavori.

Ma come Alessio?! Hai sprecato tutte queste parole fino ad ora per dirmi che sto perdendo tempo per nulla e non è azzeccata l’idea di adottare sistemi per difendere i diritti d’autore foto?

Senti.. voglio essere sincero con te:

Applicare la filigrana fotografia su ogni tua immagine in modo personalizzato per farlo bene, significa perdere un disastro di tempo.

Se il tuo obiettivo è diventare un professionista dovrai tenere bene in considerazione la questione “tempo”. Ma questo è un altro discorso e devi prenderlo per buono come te l’ho detto.

Qualsiasi immagine che viene visualizzata su un monitor può essere salvata. Anche se disabiliti il tasto destro del mouse basta fare uno “screenshoot” (una foto dello schermo…). Certo, esistono metodi che permettono di evitarlo, ma sono troppo avanzati. Ho visto solo le banche “banche” utilizzare questa tecnologia. Nemmeno tutte poi.

PRENDI SPUNTO DAI FOTOGRAFI FAMOSI

Se guardi i siti web di molti fotografi famosi noterai che la maggioranza non adotta sistemi particolari per il copyright foto. Al massimo mettono una filigrana fotografia appena visibile su un’angolo della foto.

Ma perché? Perché guadagnano molti soldi dirai tu! Che vuoi che sia perdere un 1% dei loro guadagni?

Lavori? Hai uno stipendio? Ecco… se tu guadagni 1000 Euro al mese non ti darebbe fastidio che arrivasse un tizio qualsiasi che si prende un 1% così… Solo perché gli riesce facile facile farlo? Ah… l’1% del tuo stipendio sono 10 €.

Quindi no.. non è proprio per nulla quello il motivo. A nessuno piace perdere potenziali guadagni. Specie proprio ai fotografi più famosi che sono arrivati a quel punto perché hanno saputo dare un valore al proprio lavoro.

VALORIZZARE LE IMMAGINI PER TE NON SARA’ PIU’ UN’OPZIONE!

Ti immagini la Gioconda con una scritta “Copyright Leonardo da Vinci” sul volto oppure un Picasso con una “©” (simbolo copyright) gigante al centro dell’opera?

Copyright foto

Puoi acquistare ed usare le fotocamere di ultima generazione più performanti,. Imparare le tecniche di post-produzione più avanzate. Frequentare i migliori docenti di fotografia al mondo o sviluppare la migliore grafica per il tuo sito web.

Ma se voi che le tue produzioni vengano apprezzate o aspiri ad ottenere molti “mi piace” sui social, devi prima di tutto fare in modo che le tue immagini si possano apprezzare nel migliore dei modi possibili.

Come diceva Jobs: La chiave del successo è l’esperienza utente.

Ecco le tre semplici cose che ti consiglio di fare d’ora in avanti:

  • pubblicare nel tuo sito web solo le migliori foto foto;
  • pubblicare le foto in alta risoluzione
  • permettere la diffusione nel modo più semplice

PUBBLICARE NEL TUO SITO WEB SOLO LE MIGLIORI FOTO FOTO

Lo sai che il 90% degli utenti che visitano il tuo sito web poi non ci fanno più ritorno? Con l’esperienza l’avevo solo intuito. Ma poi ho trovato la conferma da un esperto di SEO e Bloggin come Dario Vignali (dai un occhio al suo blog, è veramente una fonte straordinaria!). E chi ci resta non ci rimane per più di… poche decine di secondi probabilmente.

E’ un dato di fatto. Pertanto è essenziale che chi visita il tuo portfolio rimanga colpito. Per ottenere questo non è importante la quantità, ma piuttosto che siano le migliori foto da te realizzate in assoluto.

PUBBLICARE LE FOTO IN ALTA RISOLUZIONE

Pazzia? Assolutamente no. Basta guardarsi attorno per capirlo. I principali siti che gestiscono le fotografie (Flickr e 500px) hanno nell’ultimo anno rinnovato le loro interfacce per far in modo che le foto vengano apprezzate a pieno schermo ed in alta risoluzione. Tutto per rendere l’esperienza utente migliore in assoluto.

Chi produce siti web per fotografi — su Themeforest ne trovi tanti — ora offrono solo soluzioni che permettono di visualizzare le foto a pieno schermo o quasi.

Ancora una volta tutto questo per rendere l’esperienza utente migliore in assoluto!

PERMETTERE LA DIFFUSIONE NEL MODO PIÙ SEMPLICE

Per ultimo, ma non per importanza, devi fare in modo che la condivisione delle tue immagini possa avvenire nel modo più semplice ed immediato possibile.

Mi capita, purtroppo in continuazione, di trovare dei fotografi veramente bravi che pubblicano delle immagini stupende. Ma che non riescono ad ottenere dei riscontri in fatto di condivisione o approvazione da parte del pubblico.

In tutti i casi la motivazione è sempre la stessa: un watermark fotografia posizionato nel posto sbagliato danneggia l’immagine e la rende poco interessante. Anche se è bellissima.

Se ancora non ci credi prova di persona. Prendi una delle migliori foto che hai fatto e pubblicala in due versioni a distanza di qualche mese: una prima con la scritta “copyright by…” in centro e ben visibile. Una seconda in alta risoluzione priva di alcuna scritta. I risultati ti daranno la conferma.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO È L’ESPERIENZA UTENTE

Tieni a mente sempre questa frase ogni volta che deciderai di adottare qualche strategia o soluzione per fare in modo che le persone vedano le tue foto.

Il web è pieno di tantissimi bravi fotografi, non solo professionisti, pertanto se vuoi emergere il primo passo che devi fare è quello di rendere accessibili ed apprezzabili al massimo le tue immagini.

Cerca di avere il buon gusto di non mettere più dei watermark in fotografia ingombranti e fastidiosi. Fai in modo che possano accedervi da qualunque terminale, non devi infatti dimenticare che il 70% del traffico web in fotografia ormai avviene attraverso l’uso dei tablet!

LO VUOI UN ULTIMO CONSIGLIO E DUE VIDEO?

Grande! Ben fatto! Ormai ti ho detto praticamente tutte le cose importanti della questione. In questo articolo ti ho spiegato prima qualche metodo usato per proteggere le foto. Poi dei motivi per cui sono solo una perdita di tempo.

Tuttavia un watermark con i tuoi dati ti consiglio di applicarlo sulla foto.

Ti consiglio di applicare un copyright, in piccolo ma visibile, in basso a ridosso di uno degli angoli della foto (vedi esempio di seguito):

Questa pratica non serve per “proteggere” i diritti d’autore foto. Ma serve piuttosto per far in modo che la tua foto venga ricondotta a te ogni volta che qualcuno condivide la tua foto o se compare da qualche parte durante una ricerca o navigazione nel web.

Evita inoltre di usare dei font troppo complessi e raffinati tipo quello usato per Leonardo da Vinci. Un semplice Arial/Verdena/Helvetica è perfettamente adatto allo scopo.

COME FARTI FARE UNA FIRMA CALLIGRAFICA DI QUALITÀ

Se vuoi creare una firma avvincente e veramente di qualità affidati ad un servizio professionale! Clicca sul sito qui sotto e guarda che significa avere una firma originale:

ALCUNI VIDEO SUL COPYRIGHT FOTO

Infine ecco due video interessanti e divertenti di Tomesani (Tau Visual) che chiariscono in modo semplice ed efficace la “dura verità” sul diritto d’autore:

E per ultimo probabilmente il consiglio più importante: se ancora ti tormenta la paura che ti possano rubare una foto, per favore… piuttosto rinuncia ad usare il web come strumento per far vedere quanto bravo sei e diffondere i tuoi lavori. Meglio non farlo, piuttosto che farlo male.

E ora la parola a te! Mi piacerebbe sentire anche il tuo punto di vista sul copyright: quali sono i tuoi punti di vista, che esperienze negative hai avuto, cosa ti fa paura nel pubblicare le foto in alta risoluzione. Sfrutta l’area commenti qui sotto sia per esprimere il tuo punto di vista o per farmi delle domande dirette! Risponderò!

AGGIORNAMENTO

Giorgio Taverniti nella sua parte iniziale di questo video pubblicato il 17 febbraio parla proprio di come anche Google sembri preferire, e quindi indicizzare e rendere più visibili, le foto in alta risoluzione e con watermark poco invasivi.

Non sono stupito del suo intervento, piuttosto sono soddisfatto che siano parole (e conferme) date da chi ha una parola più autorevole di me, perlomeno nel campo della SEO, posizionamento e tendenze. La pubblicazione tratta anche temi più ampi ed importanti che magari non centrano con questo articolo, ma è comunque materiale interessante.

Ecco il video e buona visione!