Due chiacchiere con Renato D'Agostin

Sono consapevole che probabilmente il nome Renato D’Agostin non ti dice nulla, ma questo succede semplicemente perché abbiamo una scarsa propensione nel renderci conto che abbiamo dei fotografi Italiani, sconosciuti in patria, ma che all’estero hanno la coda di persone che fanno la file alle Gallerie che gestiscono le loro opere e sono incalzati da brand internazionali per essere ingaggiati nella realizzazione di progetti fotografici di elevata fattezza.

Uno di questi è proprio Renato D’Agostin che ha un curriculum così vasto (nonostante la sua età) che a riportarlo in questa mail sarebbe una cosa impossibile, quindi ti invito a dare un occhio alla sua Bio direttamente nel suo sito web: cliccando qui.

Fortuna vuole (ci vuole anche quella…) che Renato sia un mio compaesano che dopo anni di permanenza all’estero ha deciso di ritornare in Italia ed ha aperto (anzi… lo sta ancora completando) uno studio a 10 minuti da casa mia.

Non ho perso quindi l’occasione per fargli visita, vedere lo studio, e fare una chiacchierata con lui.

L’esperienza è stata meravigliosa, come meraviglioso è lui come persona. È stata un’esperienza illuminante e credo che ogni fotografo dovrebbe fargli visita per rispolverare totalmente l’idea di “fotografia” che ha in testa.

ASCOLTA LA PUNTATA PODCAST

Clicca sul player per far partire il podcast oppure:

ASCOLTA LA VERSIONE COMMENTATA DA ME E FLAVIO (1 ORA E 45 MINUTI)

❤️ Vuoi diventare un produttore del PodCast e scoprire tutti i vantaggi? Scopri il progetto su Patreon (clicca qui) 💬 Vuoi farmi una domanda? Contattami su Telegram cliccando qui.


Se i miei podcast ti piacciono ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai ogni settimana una mail con il riepilogo delle puntate, video ed articoli pubblicati! Per secondo troverai nelle prime mail dei materiali gratuiti da scaricare!. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »