Flickr vende le tue foto. E tu non ci prendi nulla

oycl7y4y0bk.jpg

"Flickr vende le foto Creative Commons". Questo è il titolone che ho trovato su qualche articolo in alcuni blog. Come scrive giustamente fotozona.it è un dibattito (mai chiuso) che si riapre sulla gestione del diritto d’autore in fotografia, e tante persone rimangono indignate per il fatto che ci sia un sito — Flickr, ma potrei anche citare 500px oppure Unsplash — che vende le tue foto ricavandoci un guadagno economico senza nemmeno riconoscerti un centesimo.

Ma possono farlo? Meglio togliere tutte le foto da Flickr e 500px? Come stanno veramente i fatti?

La questione, come sempre, è molto più semplice e a volte basta il buonsenso per avere tutta la situazione più chiara.

Prima di iniziare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, delle guide per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

Flickr è una realtà dove a capo c’è Yahoo, e il diritto d’autore — per fortuna — esiste ed è riconosciuto bene o male ovunque.

E’ difficile pensare che delle aziende così grandi mettano un piede in fallo proprio su questioni così spinose. Si ok… qualcuna ha tentato di fare la furba, ma sono state presto messe in riga dalla comunità e questo Facebook lo sa molto bene vista la fama che ancora si porta addosso in ambito fotografico.

Ma non è questo il caso. Flickr non non sta vendendo nessuna foto senza la tua autorizzazione e non fa nemmeno le cose in sordina.

Flickr Creative Commons Quanto apri un account Flickr ci sono sempre le solite cose da impostare. Nome, Cognome, Nickname, email, per poi passare alle notifiche che vuoi ricevere. Ma ti da anche la possibilità di impostare delle cose molto più importanti. Una di queste tratta proprio la questione del diritto d’autore/licenza d’uso e la trovi chiaramente indicata nella sezione PRIVACY E AUTORIZZAZIONI delle IMPOSTAZIONI.

In questa sezione (cliccando su Modifica) c’è un’impostazione specifica che ti fa scegliere con quale tipo di licenza vuoi rendere disponibili le tue foto al pubblico. Hai varie possibilità tra le quali:

Flickr Creative Commons Bene.. se hai impostato NESSUNO (Tutti i diritti riservati) non devi temere alcun ché; Flickr non venderà alcuna foto a nessuno e nessuno può usare le tue foto in modo legale senza il tuo consenso.

MA LE ALTRE LICENZE? COSA SONO LE LICENZE CREATIVE COMMONS?

Cito quanto scritto su Wikipedia:

Creative Commons (CC) è un’organizzazione statunitense non profit con sede a Mountain View dedicata ad ampliare la gamma di opere creative disponibili alla condivisione e all’utilizzo pubblici in maniera legale. Rende possibile il riuso creativo di opere dell’ingegno altrui nel pieno rispetto delle leggi esistenti.

In pratica è un’organizzazione che ha scritto in modo semplice e chiaro alcune licenze d’uso, tradotte in praticamente tutte le lingue del mondo, che possono essere richiamate da chiunque su ogni opera (foto, musica, testo ecc..) che ritiene opportuno.

Con il tempo questa organizzazione e le sue licenze si sono affermate in modo così universale da poterle ritenere ufficialmente uno standard di riferimento e per questo sono state adottate da Flickr (ma anche da 500px e tanti altri siti).

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA LE VARIE LICENZE CREATIVE COMMONS?

L’ho detto anche all’inizio. Flickr è molto chiara al riguardo, tanto che mette un link alla spiegazione italiana sulla differenza tra le varie licenze. Questo è il link:

http://creativecommons.org/licenses/

HA SBAGLIATO FLICKR O CREATIVE COMMONS? FORSE HAI SBAGLIATO TU.

Vogliamo rendere le cose molto semplici? Le sei licenze (sette se consideriamo anche quella che esclude qualsiasi diritto) sono suddivise in:

  • 3 licenze che non permettono utilizzi commerciali delle tue foto (ovvero nessuno può usarle per trarne un guadagno).
  • 3 licenze che concedono a terzi l’utilizzo, anche commerciale, delle tue foto.

Flickr Creative Commons E’ evidente che se tu hai selezionato per le tue foto una delle licenze che io ho contrassegnato con il punto esclamativo hai concesso a tutti — Flickr compresa — di utilizzare le foto per scopi commerciali e quindi c’è poco da lamentarsi o da gridare allo scandalo.

Ma come hanno fatto tanti fotografi, alcuni professionisti, a non accorgersi questo errore nell’applicazione della licenza d’uso?

L’errore è scaturito principalmente da una scarsa attenzione alla licenza nr. 5 (CC BY-SA) che con la dicitura “Attribuzione — Condividi allo stesso modo” sembra far intendere che siano esclusi i fini commerciali. Supposizione non corretta come puoi vedere dall’estratto della licenza.

E pensare che basta cliccare sulla licenza per avere tutte le info in modo chiaro e semplice. Per questo motivo continuo a non capire con che coraggio alcuni fotografi tentino ancora di dare la colpa a Flickr dell’accaduto.

E’ una cosa normalissima in ambito fotografico e legale tra l’altro.

HO 1.000 FOTO SU FLICKR… CON LA LICENZA SBAGLIATA!

Se hai sbagliato ad impostare la licenza su un tutte le tue 1.000 foto, o semplicemente vuoi cambiarla, non devi farti prendere dal panico. Non serve passare una foto alla volta, infatti Flickr permette all’utente di sostituire velocemente la licenza in blocco.

Per farlo basta che tu, sempre dalla stessa pagina delle Impostazioni della licenza, vada nel paragrafo ”Che cosa è Creative Commons” e successivamente sul link “selezionare una licenza batch”.

A questo punto si aprirà una pagina di Flickr che ti permette di cambiare il tipo di licenza su tutte le foto che hai caricato in Flickr.

CONCLUSIONI

Secondo il mio punto di vista Flickr è stata accusata in modo insensato e per questo condivido a pieno la posizione assunta da Bernardo Hernandez.

Il sito Flickr mette a disposizione a tutti la possibilità di gestire le modalità di pubblicazione delle foto e sopratutto lo fa in modo chiaro, semplice e senza nascondere la cosa in qualche meandro nascosto del sito, tanto da rendere possibile la variazione direttamene dall’interfaccia di visualizzazione della foto stessa cliccando sulla voce apposita.

Quindi.. di chi è la colpa se le tue foto su Flickr vengono vendute e non ci guadagni un centesimo?

Ah… guarda che la stessa cosa succede anche sul sito 500px; anche sul loro sito — in fase di upload della foto — puoi impostare il tipo di licenza con la quale vuoi distribuire la tua immagine.

APPROFONDIMENTO

Se hai letto con interesse questo articolo, allora probabilmente ti potrà interessare anche questo che ho scritto riguardo alla questione del Watermark e Copyright in fotografia:


AGGIORNAMENTO

Ecco l’epilogo della vicenda:

Dopo un mese dal lancio del Wall Art e le prime proteste degli autori che non si sono visti riconoscere un compenso per le foto messe in vendita, il sito di photo sharing fa marcia indietro. Ma le foto non avevano restrizioni legali all’impiego commerciale

Tutto l’articolo completo sul blog FOTOZONA: CLICCA QUI.