Fujinon XF 23mm f/1.4 — Il mio punto di vista

Come già fatto in altre occasioni, questa non si tratta di una recensione vera e propria, ma di un parere personale, di come mi sono trovato con questo obiettivo. In inglese si chiamerebbe “hands-on”, ovvero un termine molto più raffinato per dire “come mi è sembrata” senza dover estrapolare dettagli e misurazioni tecniche. Fujinon XF 23mm f/1.4 Ho preso il Fujinon XF 23mm R f/1.4 praticamente subito dopo l’acquisto della Fujifilm X-T1 con obiettivo standard XF 18–55 in quanto sono sempre stato amante degli obiettivi a focale fissa e con grandi aperture diaframma. Nello stesso periodo avevo ancora il mio corredo Canon Full-frame , quindi ho avuto modo di valutare con attenzione uno dei fattori che mi stavano a cuore: il bokeh.

Prima di iniziare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, delle guide per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

QUALITÀ COSTRUTTIVA

Fujifilm mi ha stupito principalmente per per due cose:

  1. la qualità delle ottiche
  2. la qualità costruttiva delle ottiche

Questo obiettivo non fa eccezione. Prendendolo in mano si sente immediatamente l’entità della qualità costruttiva: completamente in metallo e, di conseguenza, non proprio un peso piuma. Le dimensioni sono consistenti per essere un obiettivo da usare su una mirrorless, fin tanto che lo uso sulla X-T1 non da problemi di sbilanciamento, ma mi immagino la cosa diversamente se usato su un altro modello più compatto. Nulla di fastidioso comunque.

Non potrebbe essere altrimenti in fondo, trattandosi di un obiettivo che permette di avere un’apertura diaframma fino a f/1.4. Di certo è meno ingombrante e pesante del 24mm o 35mm f/1.4 Canon per avere un parametro di paragone.

Come in tutti gli obiettivi Fujifilm dispone della ghiera per la regolazione del diaframma ma, diversamente rispetto al 18–55 standard in dotazione, presenta le tacche per ogni step di apertura. La ghiera diaframma è fluida ma molto precisa in corrispondenza delle tacche diaframma e ti permette di regolarla senza alcun tipo di problema o difficoltà.

L’obiettivo viene fornito di un paraluce a forma di petalo molto generoso e di dimensioni ragguardevoli. Questo, se da un lato fa molto piacere e garantisce una protezione sia all’infiltrazione di luce che da eventuali urti, dall’altro rende l’obiettivo ancora più ingombrante per chi cerca la compattezza più assoluta in un sistema Mirrorless.

PRESTAZIONI

L’autofocus mi è sembrato molto preciso e veloce, cosa in fondo normale visto che l’apertura massima del diaframma (gli obiettivi sfruttano l’apertura massima per gestire l’autofocus,e le prestazioni migliorano in base all'apertura massima possibile) tuttavia Fujifilm ha anche il pregio di sviluppare e migliorare continuamente i firmware delle proprie fotocamere ed obiettivi e non è scontato che in futuro le prestazioni di questa ottica possano migliorare ulteriormente.

Con l’ultimo aggiornamento della Fuji X-T1 alla versione 4.0 ad esempio, c’è stato un miglioramento concreto delle performance autofocus con tutta la gamma di ottiche. Il Fujinon XF23mm R f/1.4 si presta bene anche alla gestione manuale della messa a fuoco.

La ghiera di messa a fuoco, come avviene anche in altri obiettivi, può essere spostata in avanti o in dietro per passare rapidamente dall’autofocus alla messa a fuoco manuale. Tirando in dietro la ghiera, passando in questo modo alla modalità di messa a fuoco manuale, compare anche la scala graduata per gestire la messa a fuoco e l’iperfocale; una chicca ormai in disuso nei moderni obiettivi.

QUALITÀ D’IMMAGINE

La prova del nove, disponendo ancora del corredo Full-Frame Canon, stava tutto nella qualità d’immagine.

In Canon ho sempre usato ottiche luminose serie “L”, quindi di elevata qualità costruttiva e con aperture quasi estreme e qui mi giocavo tutto. Le prime foto che ho fatto con il Fujinon 23mm mi hanno lasciato a bocca aperta.

Dopo solo la prima giornata di scatti “test” ho preso la decisione di vendere totalmente il corredo Canon FullFrame.

Fujinon XF 23mm f/1.4

La foto sopra è oggetto di una post-produzione che prevedeva la creazione di una vignettatura e leggera sfocatura i bordi. Il bokeh di questa lente lo trovo semplicemente unico. Fotografi come noi che prendono ottiche con aperture così ampie non lo fanno perché fotografano di notte, ma principalmente perché il bokeh ci fa andar via di testa. Ci piace giocare con gli sfocati e questo obiettivo, che sul formato APS delle Fuji corrisponde ad un 36mm, ci fa divertire come pochi.

Fujinon XF 23mm f/1.4 Ho fatto anche dei test controluce ed anche in questo caso l’obiettivo si è comportato in modo egregio, dimostrando pochissimi fare e riflessi (se non nessuno) e mantenendo comunque un contrasto molto elevato. Fujinon XF 23mm f/1.4

SE LO VUOI PRIMA DELLE VACANZE FAI ANCORA IN TEMPO

Questo articolo ti ha messo la “scimmia” di acquistarne uno per le tue vacanze? Beh… in questo periodo è molto difficile trovarne di disponibili visto che la maggior parte dei negozi sono chiusi e quelli on-line ormai garantiscono la spedizione dei materiali solo a partire da fine agosto.

Tuttavia… c’è un negozio on-line che lavora sempre, 365 giorni all’anno, e che io consiglio sempre: Amazon.

A questo link puoi trovare dei Fujnon XF 23mm R f/1.4 disponibili che ti possono arrivare nell'arco di 1 giorno!

CLICCA QUI PER VEDERE IL PREZZO

// Active Campaign