I filtri danneggiano la risoluzione fotografica?

I FILTRI DANNEGGIANO LA RISOLUZIONE FOTOGRAFICA?

Una delle questioni più spinose che spesso mi ritrovo a dover affrontare è quella relativa ai filtri e quanto questi danneggino la qualità ottica degli obiettivi.

I pareri sono, come sempre, opposti:

  • c’è chi sostiene che i filtri siano molto utili perché proteggono la lente anteriore del tuo bel obiettivo da 1500 euro che hai comprato dopo anni di risparmi;

  • c’è chi sostiene invece che i filtri vanno a peggiorare la qualità complessiva dell’obiettivo, perché sono pezzi di vetro probabilmente di non eccelsa qualità ottica (specie se si ricercano quelli più economici come fanno tanti) e quindi vanno a “danneggiare” la qualità ottica complessiva del tuo obiettivo da 1500 euro, pertanto ti conveniva risparmiare i soldi e prenderti un obiettivo meno “professionale”.

Quali dei due punti di vista è corretto?

In quale dei due punti di vista ti ritrovi a condividere?

Io mi metto in gioco subito dicendo che sono abbastanza convinto che i filtri tendino a far “peggiorare” la qualità ottica complessiva, anche se in minima parte e probabilmente correggibile facilmente in post-produzione. Poi ci sono anche altri aspetti “pratici” che ho riscontrato, ma ne parlo nel corso di questo episodio.

Nonostante questo mio punto di vista, ho voluto comunque mettermi in discussione cercando informazioni online e ho trovato un bel test segnalato da un collega (fotografiamonderna.it) che riporta dei test fatti da Nasim Mansurov di Photography Life che ha effettuato dei test tecnici usando un software specifico per l’analisi della qualità ottica.

Ovviamente il test consisteva nel fare delle foto con e senza filtro, sia usando dei filtri “di qualità” e sia con dei filtri “economici”.

ASCOLTA LA PUNTATA PODCAST

Clicca sul player per far partire il podcast oppure:

❤️ Vuoi diventare un produttore del PodCast e scoprire tutti i vantaggi? Scopri il progetto su Patreon (clicca qui)

💬 Vuoi farmi una domanda? Contattami su Telegram cliccando qui.

filtr.jpeg

Se i miei podcast ti piacciono ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai ogni settimana una mail con il riepilogo delle puntate, video ed articoli pubblicati! Per secondo troverai nelle prime mail dei materiali gratuiti da scaricare!. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »


PRIMO TEST: FILTRO DI QUALITÀ

Nel primo caso ha fatto un test con un obiettivo Nikon 70-200 F2.8 VR II ad una lunghezza focale di circa 150mm con un apertura impostata sui F5.6 alternando una foto senza filtro con un filtro UV di alta qualità.

In questo primo test il risultato è stato strabiliante, i valori ottenuti “con e senza” filtro sono stati praticamente identici. Ad essere pignoli c’è stata una leggera perdita di nitidezza sugli angoli, ma stiamo parlando di differenze decisamente trascurabili.

schema1.jpg

Prima spegnere tutto e correre subito su Amazon ad acquistare un bel filtro protettivo per il tuo costosissimo obiettivo da 1500 euro ti chiedo di attendere ancora qualche minuto perché non sono tutte rose quelle che luccicano.

SECONDO TEST: FILTRO ECONOMICO

Nel secondo test ha usato un filtro economico su un obiettivo Nikon 55mm F2.8 ed anche in questo caso ha voluto analizzare le foto fatte con e senza filtro.

I risultati ottenuti sono stati abbastanza scontati, la qualità generale dell’immagine ottenuta con il filtro era decisamente peggiore rispetto all’immagine pulita senza filtro.

schema2.jpg

Messa in questo modo sembra abbastanza scontato il fatto che sia “sbagliato” dire che i filtri danneggiano la qualità d’immagine e resa degli obiettivi, ma secondo me questo test è estremamente sbagliato e forviante e questo te lo spiego nelle conclusioni qui sotto.

PARERE PERSONALE

Il mio punto di vista è che Nasim Mansurov ha sbagliato in pieno il tipo di test che ha fatto. 

Non lo so se lo ha fatto per mancanza degli strumenti adatti o se l’ha fatto con l’intento di voler “confermare un suo punto di vista”, anche se leggendo i suoi commenti e l’impostazione del test sono abbastanza convinto di questa cosa.

Infatti l’errore più palese consiste nel fatto che:

  • ha fatto il test su un solo obiettivo

  • ha usato due obiettivi diversi con filtri diversi (ma questo è meno importante)

  • ha fatto il test solo in una determinata focale ed in una sola condizione luminosa

La cosa diventa ancora più evidente andando a leggere gli 85 commenti che ha ricevuto.

Nei commenti ricevuti ci sono stati sia dei complimenti al suo articolo e test, ed ovviamente anche delle critiche. E nelle critiche quello che si evidenza in modo quasi sistematico è il fatto che usando i filtri - diversamente da quello che dice Nasim - si incappa facilmente in:

  • perdite di nitidezza

  • flare e ghost in condizioni di luce non controllata

  • perdita dell’efficienza dell’autofocus

E a questa schiera di “critiche” mi ci metto pure io. Anch’io ho avuto la “fortuna” di poter provare tanti filtri e ho riscontrato sopratutto due cose:

  1. Ogni obiettivo reagisce in modo diverso in base al filtro usato e in base anche alla focale impostata.

  2. Le focali più lunghe sopportano meno i filtri posizionati sulla parte anteriore, che va a danneggiare le performance autofocus oltre che soffrire di tanti difetti nella deviazione della luce.

CONCLUSIONI

Tirando le somme quindi io rimango ancora convinto di quello che ho sempre sostenuto, ovvero che i filtri DANNEGGINO la qualità ottica dell’obiettivo originale, se non altro perché vanno ad inserirsi in uno schema ottico che non era stato progettato da chi ha realizzato l’obiettivo.

Tuttavia rimango comunque convinto del fatto che acquistando e facendo uso di un OTTIMO filtro di qualità, sicuramente gli effetti negativi sono ridotti ai minimi termini e, nel caso si verifichino, si possono facilmente sistemare in post-produzione (pensiamo ad esempio ad un leggero calo di nitidezza).

In linea generale non consiglio MAI di piazzare in modo sistematico dei filtri (UV, SkyLight) protettivi a tutti gli obiettivi, ma di usarli solo quando c’è effettivamente la necessità di proteggere un obiettivo.

Ad esempio se devo andar a fotografare un Rally o MotoCross allora ok… un filtro protettivo lo metto. Per fotografare invece un tramonto su un paesaggio assolutamente no…