L'iperfocale questa sconosciuta

L'iperfocale in fotografia è una tecnica che ti permette, in modo rapido e sicuro al 100%, di ottenere gli elementi posti all'infinito "pefettamente a fuoco".

Erroneamente tanti fotografi interpretano l'iperfocale come il metodo per ottenere la massima profondità di campo, ma non è vero!

ASCOLTA LA PUNTATA PODCAST

Clicca sul player per far partire il podcast oppure:

Se i miei podcast ti piacciono ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, dei materiali per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

L'ERRORE COMUNE SULL'IPERFOCALE

Spesso viene spiegato che l'iperfocale è il metodo per ottenere la massima profondità di campo, ma non è corretta come affermazione o quanto meno possiamo dire con sicurezza che è "approssimativa" come affermazione.

La massima profondità di campo si ottiene esclusivamente chiudendo al massimo il diaframma, con tutte le conseguenze del caso (diffrazione ecc...), ma come si sa bene saresti un fotografo "stupido" a chiudere il diaframma a f/32 su una APS-C per ricercare questo risultato.

L'iperfocale quindi non serve per ottenere la MASSIMA profondità di campo ma serve piuttosto per raggiungere un altro risultato.

QUANDO SI USA L'IPERFOCALE

 Photo by  Mark Basarab  on  Unsplash

Photo by Mark Basarab on Unsplash

È più corretto dire che l'iperfocale è il metodo per avere la sicurezza di ottenere tutti i soggetti a fuoco (quindi nitidi) dal punto di messa a fuoco impstato fino all'infinito.

Questo è un concetto fondamentale che devi tenere a mente:

L’iperfocale è l’impostazione che ti permette di avere tutti i soggetti a fuoco (quindi nitidi) da un determinato punto scelto fino all’infinito

L'iperfocale quindi puoi calcolarla (ed ottenerla) sia usando il diaframma f/2 come a f/11. Di fatti quando si fotografano le stelle la procdura corretta è per l'appunto quella di tenere il diaframma aperto al massimo e calcolare l'iperfocale per avere la sicurezza di avere le stelle "nitide" e "puntiformi".

L'iperfocale tuttavia ti può essere comoda anche per fare fotografia "street", "paesaggistica" e anche "sportiva"!

COME SI CALCOLA L'IPERFOCALE?

 Photo by  Pietro De Grandi  on  Unsplash

Ci sono vari modi ma fortunatamente le applicazioni ci danno una mano, quindi ti posso consigliare questa: 

Siamo giunti alla fine. Aspetto i tuoi commenti e le tue riflessioni nei commenti…! In più, se l’articolo ti è piaciuto, ti chiedo semplicemente di cliccare “mi piace” condividere questo PodCast sul tuo social network preferito!

// Active Campaign