Ti ho detto in più di una occasione che gli elementi in primo piano in genere sono gli elementi “principali” della foto. Il fulcro.

Però ti ho anche detto che giocando con la prospettiva puoi ottenere dei risultati diversi e far percepire l’effetto di profondità.

ASCOLTA LA PUNTATA PODCAST

Ascolta “Nebbia, Bokeh, Focale in prospettiva” su Spreaker.

Clicca sul player per far partire il podcast oppure:

❤️ Vuoi diventare un produttore del PodCast e scoprire tutti i vantaggi? Scopri il progetto su Patreon (clicca qui)

? Vuoi farmi una domanda? Contattami su Telegram cliccando qui.

nebbia-bokeh-focale-in-prospettiva

Se i miei podcast ti piacciono ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai ogni settimana una mail con il riepilogo delle puntate, video ed articoli pubblicati! Per secondo troverai nelle prime mail dei materiali gratuiti da scaricare!. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »


SFRUTTARE LA FOSCHIA O NEBBIA

Non meno interessante degli altri metodi e forse fruibile principalmente da chi abita nel norditalia, la nebbia può tornarti utile per creare e dare un senso di profondità e tridimensionalità.

nebbia-bokeh-focale-in-prospettiva

La nebbia infatti tende a far apparire meno contrastati gli elementi che man mano si vanno allontanando dal primo piano e per questo inducono nell’immaginario dell’osservatore un senso di “profondità”.

E’ ideale sopratutto se abbinata alla prospettiva lineare.

SFRUTTARE IL BOKEH

Ovviamente, come ti ho già spiegato in altri casi, anche il bokeh (sfocato) entra in gioco su questo fattore:

  • un elemento meno nitido sullo sfondo fa scattare nella testa dell’osservatore l’idea di tridimensionalità e profondità.

Gli elementi in primo piano, nitidi, danno l’impressione di soggetti più vicini.

LA PROSPETTIVA IN BASE ALLA FOCALE

Ti ho detto in più di una occasione che gli elementi in primo piano in genere sono gli elementi “principali” della foto. Il fulcro.

Però ti ho anche detto che giocando con la prospettiva puoi ottenere dei risultati diversi e far percepire l’effetto di profondità.

Ebbene è anche importante che tu comprenda che tuttavia anche la focale entra in gioco su questo fattore prospettico.

Se utilizzi un obiettivo con focale grandangolare e ti avvicini ad un soggetto che vuoi mettere in “primo piano” questo diventerà “esageratamente” grande rispetto agli elementi in secondo piano o sfondo.

Questo succede perché le focali più grandangolari tendono ad “ingrandire” gli elementi più vicini all’obiettivo (specie se ti avvicini molto) e a rimpicciolire quelli sullo sfondo o più distanti.

Le focali più spinte, come i teleobiettivi, invece rendono un effetto diverso: schiacciano la prospettiva facendo sembrare gli elementi sullo sfondo allo stesso piano (o quasi) del soggetto principale o in primo piani.

Per questo motivo in genere per “giocare con la prospettiva” in modo più comodo è prassi usare le focale intermedie tra i 20mm ed i 55mm.

L’obiettivo in dotazione, classico 18-55mm, in genere si comporta bene per questo tipo di utilizzo.