Obiettivo zoom tuttofare? Vale la pena o no?

Uno degli argomenti e domande che mi viene posto più spesso è quello relativo all’obiettivo zoom tuttofare. Quale acquistare, quale prendere, meglio il nikkor 70–200 oppure l’80–400? Sai dirmi se il Tokina 24–70 è valido? Allora, premesso il fatto che ho usato Canon per una buona fetta di anni e nonostante abbia avuto la fortuna e possibilità di utilizzare tra le migliori ottiche da loro prodotte, non posso ovviamente conoscere tutti gli obiettivi e le loro caratteristiche sul lato pratico.

Tuttavia… un consiglio e suggerimento me lo sento di dartelo in modo del tutto gratuito: evita gli zoom tuttofare come il 18–300mm.

Prima di continuare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, delle guide per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

zoom

PERCHÈ ESISTE L’OBIETTIVO ZOOM TUTTOFARE

È veramente una domanda interessante. Ovviamente c’è dietro una richiesta di mercato, ma mettendola anche sul ridere io ho individuato alcune motivazioni plausibili:

  • Esiste una buona fetta di utenti che acquistano delle fotocamere reflex per la fama sulla loro qualità d’immagine, ma vogliono usare tale fotocamera come una normale compatta dotata si zoom;
  • Ci sono utenti che non possono permettersi di avere più obiettivi e preferiscono acquistarne solo uno.
  • Ci sono utenti che hanno una tremenda paura di cambiare spesso obiettivo e quindi preferiscono usare un “tuttofare”.
  • Sono indubbiamente comodi in quanto con un solo obiettivo puoi fare dei passaggi e, allo stesso tempo in caso di necessità, fare anche dei ritratti o fotografia naturalistica.

PERCHÈ NON ACQUISTARLI

Io sono di parte e lo ammetto senza nascondermi: non consiglio a nessuno di prendere degli obiettivi zoom tuttofare come un 18–300.

LA QUALITÀ D’IMMAGINE

Generalmente questi obiettivi hanno una qualità decente solo in determinate focali; generalmente alla minima e massima escursione.

La motivazione sta semplicemente nel fatto che un’escursione così ampia della focale (da 18mm a 300mm di focale) non permette da punto di vista tecnico/costruttivo la possibilità di avere una qualità ottica ottimale in tutta l’escursione zoom.

OBIETTIVO POCO LUMINOSO

L’altro motivo per il quale li sconsiglio sono il poco margine di lavoro con la luce. Obiettivi zoom tuttofare con escursioni così ampie in genere hanno la possibilità di usare un diaframma poco ampio. Obiettivi del genere possono avere diaframmi che si aprono massimo fino a f/3.5 alla focale minima ed arrivare ad aprirsi al massimo fino a f/5.6 — f/6.3 alla focale di 300mm.

Ricorda: maggiore è la focale e maggiore è la probabilità di incappare nel micromosso, pertanto l’ideale sarebbe invece poter avere un diaframma più luminoso alle focali maggiori. Proprio l’inverso di quello che ti danno questi obiettivi zoom tuttofare.

INGOMBRANTI

Non meno importante è l’ingombro secondo me. Obiettivi del genere comunque sono costruiti per focali fino ai 300mm e in questo senso la “fisica” non da tante vie di scampo…

zoom

DOVE TI POTREBBERO TORNARE UTILI?

Se esistono c’è un perché, spesso è dettato dal mercato, ma credo che un aspetto positivo di questa tipologia di obiettivi si possa trovare nel loro costo.

Un obiettivo zoom tuttofare come il Nikon AF-S DX Nikkor 18–300 mm f/3.5–6.3G ED VR (clicca qui) costa tra le 650 e le 700 Euro nuovo (usato si riesce a trovare sui 3–400 Euro) pertanto, anche se non sono proprio cifre facili da sostenere per tutti, va dato atto che non è un prezzo altissimo.

Un obiettivo zoom tuttofare del genere potresti infatti acquistarlo in vista di un viaggio in Africa per fare un safari, visitare il deserto o fotografare un rally nel fango, ovvero in tutti quei contesti dove ci sono alte probabilità di “maltrattare” la strumentazione.

So che fa paura quando si parla di “maltrattare la strumentazione”, ma credimi… meglio rischiare di rovinare un obiettivo come il 10–300 da 700 Euro e portare a casa comunque delle foto decenti piuttosto che rischiare di rovinare un costoso obiettivo da 2.000 Euro per realizzare delle foto “ricordo”.

Ovvio che le cose cambiano se devi fare un lavoro, ma questo è un’altro discorso.

zoom

UNA LISTA PER TE

Ho creato una serie di liste su Amazon dove ho raccolto gli obiettivi migliori che consiglio. Prova a dare un occhio se ci sono promozioni in corso:

Siamo giunti alla fine del post. Aspetto i tuoi commenti e le tue riflessioni nei commenti…! In più, se l’articolo ti è piaciuto, ti chiedo un semplice +1 e una condivisione su Facebook!