La priorità di tempo in modo semplice - Tecnica Fotografica

La priorità di tempo in modo semplice

Poter gestire il tempo di scatto con la tua fotocamera è una possibilità che da innumerevoli opportunità fotografiche e hai già avuto una piccola introduzione con l’articolo che ho scritto tempo fa.

Ora però è arrivato il momento capire come si gestisce dal punto di vista pratico e questo comporta la necessità che tu acceda a delle modalità di scatto particolari (se disponibili nella tua fotocamera):

  • Priorità di tempo
  • Modalità manuale

Prima di iniziare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, dei materiali per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

COME SI ACCEDE ALLA PRIORITÀ DI TEMPO

mirrorless per uso professionale
La priorità di tempo si attiva nella tua fotocamera selezionando la modalità identificata con la sigla T, Tv oppure S (variano in base al modello e marca di fotocamera, ma stanno ad indicare la stessa identica funzionalità) e permette di avere il pieno controllo del tempo di scatto.

  • T = Time
  • Tv = Time Value
  • S = Speed

Quando accedi all’uso di questa modalità di scatto la fotocamera ti permette di gestire il tempo di scatto, infatti nella tua fotocamera puoi scegliere quanto lunga deve essere l’esposizione.

Hei! Se hai messo la fotocamera in modalità priorità di tempo puoi dire finalmente di essere un fotografo che scatta in manuale!

Si beh… ho sentito tanti fotografi esperti dire che scattano in manuale quando usano la priorità di tempo…

Ah… la priorità di tempo non è una funzione “manuale”?

Ok. Sfatiamo una delle grandi cavolate che spesso sento dire in giro: la priorità di tempo non è un modalità di scatto manuale, ma si tratta di una modalità semiautomatica.

Si ok, ma i bravi fotografi, quelli professionisti veramente bravi scattano in manuale, non usano i semiautomatici.

Beeeep! Sbagliato! Sono proprio i professionisti, quelli che si devono portare a casa la pagnotta con i risultati fotografici, che fanno ben volentieri uso di questi automatismi.

Magari ne parlerò in uno dei miei QuickPost.

COSA FA LA FOTOCAMERA

Perché questa modalità semiautomatica è tanto comoda?

Perché in questa modalità tu imposti il tempo di scatto e la fotocamera si arrangia da sola ad adeguare tutti gli altri parametri per ottenere un’immagine correttamente esposta.

Faccio un passo in dietro. Ti ricordi l’articolo sulle basi della fotografia? Se non te lo ricordi clicca qui.

In quella occasione ti dicevo che per ottenere un’immagine correttamente esposta bla bla bla (rileggiti l’articolo linciato prima), devi gestire e combinare correttamente tre fattori:

  1. la sensibilità ISO del sensore
  2. il tempo di scatto
  3. l’apertura del diaframma

Quando scatti in priorità di tempo tu gestisci e ti devi preoccupare solamente del tempo di scatto mentre la fotocamera, in modo automatico, imposta l’apertura del diaframma corretta e, specie nelle fotocamere più moderne ed evolute, anche la sensibilità ISO.

Fenomenale tutto questo vero?

I VANTAGGI

69RC8CU9TQ
Immagina di trovarti a dover seguire un evento sportivo dinamico dove degli atleti si stanno muovendo molto velocemente. In questo contesto quello che devi fare è concentrati sull’azione per essere rapido a fare la foto nel momento giusto.

Scattano in priorità di tempo ti basterà scegliere il tempo di scatto che ritieni sufficientemente rapido per bloccare l’azione. Punto. Stop. Fine.

  • Non dovrai preoccuparti di calcolare impostare l’apertura del diaframma adatta e sa hai una fotocamere a moderna non dovrai nemmeno preoccuparti di regolare la sensibilità ISO adatta (se attivi questa funzionalità).
  • Tutto il resto lo fa la fotocamera. Al massimo avrai la necessità di fare una compensazione dell’esposizione (ovvero schiarire o scurire un po’ la ripresa), ma si tratta di un argomento che parlerò in un’altro articolo.

I LIMITI

Quando usi la modalità priorità di tempo hai comunque dei limiti; le fotocamere infatti non ti permettono di scattare in questa modalità di tempo senza interruzione per minuti interi.

La stragrande maggioranza delle fotocamere ti permette di impostare tempi fino ad un massimo di 30 secondi. Oltre questo limite devi necessariamente passare alla modalità BULB.

PS: alcune fotocamere, tipo le nuove Mirrorless Olympus, permettono di arrivare fino a 60 secondi in questa modalità.

 

Alessio

Blogger, Autore, Fotografo ed Imprenditore Online, Questo è il mio progetto più importante. Guarda le mie foto su 500px o SmugMug.

Ti potrebbe anche interessare...