Suggerimenti per migliorare la tua Street Photography

Suggerimenti per migliorare la tua Street Photography

Fare street photography è una cosa che piace e cattura l’interesse di tantissimi foto-amatori e professionisti; in fondo basta vedere quanti corsi vengono proposti in tal senso. Proprio per questo motivo ho voluto affrontarla nuovamente con un articolo aggiuntivo al precedente pubblicato e che puoi trovare cliccando qui.

Oggi voglio darti un’altra serie di suggerimenti e consigli strettamente personali ma prima di iniziare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, delle guide per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

Street Photography

Photo by Lily Lvnatikk

CONSIGLI SUL CAMPO

Fare Street Photography significa cogliere le sfumature e operare tra le pieghe delle città: non è un lavoro semplice e richiede un grandissimo occhio e capacità di attenzione ai dettagli. Io ci ho impiegato anni per capire in che modo operare, quali strategie adoperare quando volevo realizzare un lavoro sulla strada, dove la pazienza e la concentrazione sono indispensabili per compiere un lavoro valido e degno di nota.

Fare street photography significa cogliere l’attimo e bloccare l’istante, per questo motivo consiglio sempre di viaggiare leggeri e con poca attrezzatura, perché bisogna essere quanto più discreti possibile, non bisogna dare agli altri passanti e a chi si trova per strada l’idea che noi siamo lì, pronti a catturare la loro spontaneità.

Per quanto riguarda il fare street photography io non posso parlare di regole ma solo di suggerimenti, di tips, di consigli, piccoli trucchi che ho imparato sul campo e il primo in assoluto riguarda la determinazione. Quando esco per una sessione di scatto non so mai cosa fotograferò, se troverò soggetti interessanti da ritrarre: la fotografia di strada non è costruzione ma improvvisazione allo stato puro, per questo motivo capita di tornare a casa con la macchina ancora in borsa senza averla mai tirata fuori ma questo non mi fa rinunciare a questa straordinaria forma di arte fotografica, che permette di catturare momenti sconosciuti agli osservatori meno attenti, passeggeri distratti che attraversano le città senza guardarle.

FARE STREET PHOTOGRAPHY NON È SINONIMO DI LUNGHE CAMMINATE

Quello che mi sento di consigliare io questa volta è di non camminare troppo. So di andare controcorrente ma il lavoro della street photography, al contrario di come lo intendono in tanti, io reputo sia piuttosto statico e il motivo è molto semplice. Mi sono accorto che molte occasioni mi sono arrivate quando ho deciso di fermarmi in un posto per vedere quello che succedeva intorno a me, quando ho lasciato che fossero gli altri a venirmi incontro e non il contrario.

Molto spesso non mi sono dovuto nemmeno allontanare troppo dal portone di del posto dove soggiornavo per trovare spunti interessanti da fotografare, perché spesso sottovalutiamo la bellezza e le potenzialità delle nostre città, crediamo che le occasioni siano sempre altrove e mai a un tiro di schioppo dal nostro naso.

Io, quindi, solitamente cammino per un po’ e tengo la macchina fotografia ben riposta, nel frattempo osservo, scruto e magari mi fermo per qualche minuto per avere uno sguardo più attento e poi se nulla soddisfa la mia curiosità riprendo a camminare fino a quando non trovo ciò che attira la mia attenzione.

Fino a quando non lo vedo non so cosa sarà, ma mi accorgo subito se un dettaglio piò fare la differenza ed essere utile per il mio lavoro.

A volte faccio lunghe camminate e non fotografo nulla, semplicemente mi godo la città e scopro qualcosa di nuovo che non avevo mai avuto occasione di scorgere, altre non faccio in tempo a voltare l’angolo che già mi ritrovo con la macchina fotografica in mano pronto a scattare. L’imprevedibilità è la madre di questo tipo di fotografia e va assecondata se si vuole migliorare il proprio modo di fare street photography.

Street Photography

Photo by Brandon Wong

IL RISULTATO DI UNA FOTO PASSA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI UNA PERSONA

Una cosa importante che ho capito nel fare street photography è che la mia attenzione deve concentrarsi sugli occhi delle persone che ho intorno. Sono loro a raccontare la storia, perché spesso dai volti potrebbe non leggersi nulla ma gli occhi raramente mentono, soprattutto quelli che hanno un’emozione da trasmettere.

Mi rendo conto che non si tratta di un lavoro facile, soprattutto perché la fotografia di strada è solitamente una fotografia clandestina, in cui i soggetti non sanno di essere ripresi. Tuttavia, con un pizzico di malizia e di furbizia, si può riuscire nell’intento e i più fortunati e caparbi sono in grado di realizzare fotografie di persone che addirittura guardano, o sembra guardino, in camera, riuscendo a mantenere intatta la potenza dell’improvvisazione.

Occorre essere veloci di mano, scaltri nell’inquadrare e nel scattare prima che il soggetto ripreso possa accorgersene e avere una naturale reazione a quest’invasione prepotente nella sua sfera privata. Consiglio, in questo caso, di mostrarsi disponibili verso il soggetto che dovesse rendersi conto di essere stato fotografato e che dovesse chiedere la cancellazione della fotografia: personalmente preferisco avere una fotografia in meno che una persona scontenta e non felice di sapere che una sua foto è nella mia scheda di memoria ma, dopo tutto, non sono nemmeno rari i casi in cui i soggetti ripresi, dopo avergli mostrato l’immagine, chiedano di averne una copia in digitale.

FARE STREET PHOTOGRAPHY NON È SINONIMO DI RITRATTI RUBATI

Ci tengo a sfatare il mito che vende la fotografia di ritratto come sinonimo di ritratti rubati. Come ho spiegato poco fa è sicuramente un elemento importante ma non è l’unico su cui bisogna concentrare l’attenzione quando si vuole migliore la propria street photography.

Le città sono fatte anche di persone fisiche ma sono fatte soprattutto dal lavoro di queste persone. Nei palazzi, nelle strade e in ogni angolo delle città c’è la presenza dell’uomo in tantissime forme, con il suo pensiero e la sua opera, e questo è un elemento basilare per la creazione di immagini da strada.

Tuttavia non bisogna in ogni caso confondere la fotografia di strada con la fotografia paesaggistica urbana: si tratta di due comparti distinti e separati che non hanno nulla a che spartire l’uno con l’altro. La fotografia di strada deve raccontare qualcosa, ha un messaggio da comunicare più o meno forte che deve arrivare dritto verso chi osserva l’immagine. Un palazzo può avere una storia da dire, una vetrina, un angolo, un dettaglio, tutti gli elementi di una città sanno raccontare qualcosa all’occhio attento del fotografo che è capace di vedere al di là e di individuare in questi elementi qualcosa di vivo, frutto di un duro lavoro compiuto dall’uomo e dal suo ingegno.

Street Photography

Photo by Paul Carmona

FOTOGRAFARE DI NOTTE NELLA STREET PHOTOGRAPHY

Al contrario di quanto si possa immaginare, sono gli scatti notturni quelli più semplici da realizzare dal punto di vista dell’impatto emozionale ma anche della facilità. Questo vale soprattutto nelle grandi metropoli ricche di insegne e dove l’illuminazione è un elemento portante e caratterizzante. Mi piace sfruttare i riflessi, giocare con le differenze cromatiche e con i contrasti della notte e ritengo che le immagini che realizzo al calar della sera abbiano un qualcosa che le rende più potenti e immediate, di più facile comprensione.

Durante la notte le città cambiano il loro aspetto e si tingono di mistero. I soggetti che le abitano non sono gli stessi che si vedono durante il giorno, o forse sì, però in loro noto una luce differente che è straordinaria da immortalare, protetti dall’oscurità della notte, in un’atmosfera quasi totalmente sospesa nel tempo, dove non esistono regole o definizioni importanti.

CONSIGLI TECNICI PER LA FOTOGRAFIA NOTTURNA

Dopo i consigli sul campo, ci tengo a dare qualche tips tecnico per migliorare la fotografia di strada. Ribadendo il concetto che fare street photography è tutto tranne che una fotografia in cui la tecnica dev’essere il principale elemento da considerare durante lo scatto, esistono tuttavia alcuni trucchi che possono aiutare nella realizzazione.

Prima di tutto, personalmente io preferisco scattare con ISO alti, mai inferiori a 800. A meno di qualche eccezione in luoghi particolarmente illuminati, questa soluzione mi agevola il problema del tempo di scatto: la fotografia di strada dev’essere immediata, si ha pochissimo tempo per la sua realizzazione, pertanto aumentando gli ISO posso ottenere ottime fotografie non mosse perfettamente illuminate. Questo è possibile perché l’attrezzatura moderna permette di operare ad alti ISO senza troppe controindicazioni, con rumori di fondo piuttosto ridotti e conseguente aumento della qualità delle immagini.

Un altro consiglio utile per la fotografia di strada riguarda la scelta degli obiettivi. In questo senso ci sono due scuole di pensiero distinte, che io considero entrambe valide.

  • La prima: c’è chi consiglia di utilizzare un obiettivo medio-tele o tele ma in quel caso si richiede una visione esterna, riprese effettuate da un punto lontano al centro dell’attenzione: in questo modo si hanno scarse possibilità di essere scoperti ma il punto di vista esterno potrebbe inficiare la qualità e la resa dello scatto, raffreddandolo dalle emozioni che potrebbe trasmettere con un punto di vista più interno.
  • La seconda corrente di pensiero consiglia di utilizzare obiettivi a ottica fissa con focale sotto i 50 mm: si tratta di obiettivi di piccole dimensioni capaci di riprendere ampie porzioni di spazio. Ma anche in questo caso non è tutto rose e fiori, perché se è vero che è il modo migliore per fotografare dall’interno senza farsi scoprire, è altrettanto vero che non c’è possibilità di cogliere il dettaglio, di concentrare l’attenzione sul particolare e comunque, una macchina fotografia con un obiettivo, seppur ridotto, non è invisibile e il rischio che qualcuno si accorga che si sta scattando è abbastanza elevato, invalidando lo spirito della fotografia di strada.

Allora come ti sembra questo articolo? Ti piace? Perché non lo condividi con i tuoi amici o sul tuo social network preferito? Aiuterai sia il blog a crescere e potresti suggerire qualcosa di interessante a chi ti sta attorno!

Street Photography

Photo by Brandon Wong

APPROFNDISCI L’ARGOMENTO

Nel web ci sono moltissimi altri articoli che trattano in tema di come fare street photography, pertanto voglio raccoglierti qui di seguito tutte le migliori fonti che io reputo utili:

Siamo giunti alla fine del post. Aspetto i tuoi commenti e le tue riflessioni nei commenti…! In più, se l’articolo ti è piaciuto, ti chiedo semplicemente di condividere questo articolo sul tuo social network preferito!

Alessio

Blogger, Autore, Fotografo ed Imprenditore Online, Questo è il mio progetto più importante. Guarda le mie foto su 500px o SmugMug.

Ti potrebbe anche interessare...