Tavoletta grafica: Guida all’acquisto - Tecnica Fotografica

Tavoletta grafica: Guida all’acquisto

L’uso della tavoletta grafica in fotografia è un argomento spesso poco trattato eppure si tratta di uno strumento quasi “irrinunciabile” per chi smanetta con i più comuni software di post-produzione.

Allora perché non fare un articolo dove analizzare questo fantastico strumento?

In questa guida cercherò di spiegarti le caratteristiche principali della tavoletta grafica e quella che ti si addice di più in base ai tuoi bisogni.

Prima, però, bisogna capire cos’è questa “tavoletta grafica” e per quale motivo può sostituire in modo migliorativo l’abituale “mouse”.

Prima di continuare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, dei materiali per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

COS’È LA TAVOLETTA GRAFICA

Tavoletta grafica

Photo by Domenico Loia

Sono dei fogli virtuali tramite i quali è possibile trasferire sullo schermo del monitor tutto ciò che viene disegnato sulla superficie dell’aerea di lavoro di questo “foglio”, tramite l’uso dell’elettromagnetismo.

Messa in altro modo puoi immaginare che lo schermo del tuo computer (monitor) sia proiettato sulla tavoletta grafica; quindi in pratica con la penna vai a interagire con il monitor.

Di fatto ci sono anche delle tavolette grafiche che sono del tutto e per tutto dei monitor ma te ne parlerò più avanti in questo articolo.

PERCHÉ SCEGLIERE UNA TAVOLETTA GRAFICA

Tavoletta grafica

Photo by Niels Kehl

Tu, ma pure io, all’inizio ti sarai chiesto in modo un po’ scettico:

“A cosa potrebbe servirmi una tavoletta grafica se ho a disposizione un computer con un ottimo mouse?”

In effetti questi fogli virtuali ti permettono di essere ancora più veloce e preciso nella fase di post produzione in quanto, grazie alla qualità del sistema nel percepire il tipo di tratto che fai (pressione, durata, intensità ecc…), ti consentono di fare delle selezioni migliori di quelle che puoi fare con il miglior mouse in commercio e quindi di poter ritoccare la foto in maniera ancora più dettagliata.

Grazie al fatto che ormai le tavolette sono molto sensibili alla pressione che viene esercitata su di esse dalla penna (possono esserci fino a 1024 livelli di pressione differenti riconosciuti dalle tavolette), i computer, in combinazione con il software grafico, sono in grado di interpretare tale pressione in modo da variare dinamicamente l’intensità del colore e lo spessore della linea e tanti altri fattori.

Per questi motivi se sei un fotografo professionista, o anche un principiante che vuole implementare la qualità delle sue foto, te ne consiglio vivamente l’acquisto.

COME SCEGLIERE LA MIGLIORE TAVOLETTA GRAFICA

Tavoletta grafica

Faccio una premessa: ovviamente molto dipende dagli obbiettivi e risultati che vuoi ottenere, quindi devi sempre valutare la mia opinione in parte influenzata dalle mie necessità e preferenze, nonostante la mia volontà di essere il più oggettivo possibile.

Successivamente cercherò anche di indicarti, in base al tuo lavoro, quale sarebbe la tavoletta grafica che più ti si addice.

PER INIZIARE

Più in generale, la scelta della tavoletta grafica tra le varie opzioni si basa soprattutto su:

  • Utilizzo: cioè la tua esperienza in questo settore.
  • Caratteristiche costruttive: cioè la dimensione dello schermo per permetterti di portarla sempre con te.
  • Il tuo Budget (prezzo): se sei disposto a pagare intorno ai 100€ o tra 100-200€ o una fascia di prezzo ancora più alta.
  • Caratteristiche tecniche: ad esempio la risoluzione nella tavoletta grafica indica la precisione della tavoletta nel trasformare in tempo reale i movimenti della penna in spostamenti del cursore sullo schermo del pc: essa è, quindi, fondamentale per la buona riuscita e per i dettagli di disegni e ritocchi. La risoluzione della tavoletta grafica si misura in LPI, cioè linee per pollice, oppure in DPI, ossia punti per pollice (ne parlo in questo articolo): più il valore della risoluzione è alto, più la tavoletta sarà precisa. Una buona risoluzione per una tavoletta grafica di medio utilizzo è 2000 LPI.

Altro elemento importante è la qualità del pennino, esso si può dividere in:

  • “senza batteria”, che ti permette di ricaricarlo direttamente tramite la tavoletta grafica utilizzando la risonanza elettromagnetica;
  • “con batteria” che spesso ha una forma un po’ più grande.

Ora cercherò, come detto precedentemente, di consigliarti il modello di tavoletta grafica adatto a te.

I TIPI DI TAVOLETTA GRAFICA

Ne esistono principalmente 3 tipi. Guardiamoli insieme:

TAVOLETTE GRAFICHE BASE

Tavoletta grafica

Come dice il nome, ovviamente, questa tavoletta è dedicata a chi non è un professionista nel settore ma che pretende di avere comunque per le mani uno strumento più comodo, preciso ed efficace di un mouse di fascia alta.

La sua dimensione di solito si aggira sul formato A4(il classico foglio che trovi nelle fotocopiatrici o la facciata di un quaderno, per capirci).

Il suo prezzo può oscillare tra i 50 e i 150€, quindi molto basso per un accessorio così importante.

Verso la fine di questo articolo ti porterò comunque dei suggerimenti utili per fare l’acquisto mirato.

Ovviamente la qualità, ad un prezzo così basso, non può essere la migliore, ma se non sei un professionista “sfegatato” è più che sufficiente per fare della buona post-produzione. Sicuramente meglio di quella che fai col mouse.

CONSIDERAZIONI

Vantaggi: costano poco, sono facili da trasportare, la qualità di alcuni modelli è comunque buona, sono un buon modo per iniziare.

Svantaggi: materiali spesso non al top, alcuni modelli sono di scarsissima qualità e funzionano così così, non sopportano un ritmo di lavoro intenso, tanto che già dopo un anno di utilizzo dimostrano tutti i segni d’uso e consumo.

TAVOLETTE GRAFICHE PRO

Tavoletta grafica

La sua dimensione si aggira tra i formati A3 e A5.

Questi modelli spesso supportano anche la modalità wireless, quindi sono molto comodi da portare in giro. Il prezzo può variare dai 60 ai 300€.

CONSIDERAZIONI

Vantaggi: hanno un costo abbastanza decente per essere uno strumento così all’avanguardia, facilmente trasportabili.

La qualità di alcuni modelli è eccellente, sono ottimi strumenti di lavoro per un Pro della post produzione, garantiscono ottime prestazioni.

Svantaggi: alcuni modelli di ignota produzione cinese (con tutto il rispetto…) non garantiscono le prestazioni che promettono, il difetto più comune è la mancanza della corrispondenza precisa mano-occhio, cioè la mano lavora in una posizione che non coincide con quella che l’occhio guarda.

TAVOLETTA GRAFICA CON DISPLAY SENSIBILE

Tavoletta grafica

Photo by Norbert Levajsics

È il modello più costoso e più professionale, infatti è consigliato a chi lavora molto nell’ambito pubblicitario e ha a che fare con lunghe post-produzioni.

Il suo prezzo va dai 300 ai 3000€. Per quanto riguarda la sua dimensione: supera i 10 pollici fino ai 13 pollici.

CONSIDERAZIONI

  • Vantaggi: altissima qualità, facile da usare, minore stress e fatica nel lavoro, maggiore velocità e precisione nel lavoro
  • Svantaggi: i prezzi sono molto alti, le dimensioni e i collegamenti non consentono una buona trasportabilità del prodotto. Sono strumenti pensati per usi stabili in uffici e postazioni creative.

LE MIGLIORI MARCHE

Ora invece passerò a proporti quali sono, secondo me, le migliori marche a cui fare riferimento per l’acquisto della tua tavoletta grafica in base anche, ovviamente, alle tue competenze.

Tieni anche in considerazione che i modelli che ti propongo sono disponibili “ora”, ma potresti trovare online anche il modello nuovo, appena aggiornato (che si individua per qualche numero nella sigla di differenza), oppure il modello appena precedente che – magari – è stato rinnovato solo nell’estetica e praticamente nulla nelle caratteristiche tecniche.

Tavoletta grafica

LA MIGLIORE PER I PRINCIPIANTI

Wacom CTH-490

Per chi vuole davvero cominciare a disegnare e creare sul serio, il prodotto migliore è la Wacom CTH-490. Il foglio misura 152 x 94 mm e la comoda penna ergonomica funziona senza batterie.

La penna dà la possibilità di usare 1024 livelli di regolazione della pressione e due tasti funzione, mentre quattro tasti ExpressKey presenti sulla tavoletta possono essere programmati con i vostri comandi preferiti, per velocizzare il lavoro e non interrompere il flusso creativo.

Con l’acquisto separato del kit wireless di Wacom è possibile collegare la tavoletta al computer anche senza cavo.

Compatibile con sistemi Windows e Mac.

👉 SCOPRI IL PREZZO SU AMAZON

Attenzione: potresti trovare tavolette CTH-490 seguite da sigle come AK-S, CK, DW oppure DB-S… sono sostanzialmente la stessa tavoletta fornita in colori diversi o con software in dotazione specifici per certi usi (disegno, fotografia ecc…). Si tratta di software che in genere non vai mai ad usare, quindi io mi preoccuperei di guardare il prezzo e puntare su quella dal rapporto migliore.

LA MIGLIORE PER RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO

Wacom CTH-690

Per chi ha più esperienza nel settore al di là dei limiti di una tavoletta da principianti, un ottimo step up dalla prima tavoletta che garantisca qualità e prestazioni al giusto prezzo è la Wacom CTH-690.

Il foglio, di 216 x 134 mm, permette maggiore libertà di movimento, e la penna è dotata di un’estremità per cancellare, oltre che a 1024 livelli di regolazione della pressione.

La grande comodità di questa tavoletta sta anche nella funzione multitouch: è infatti possibile usare non solo la penna, ma anche le proprie dita, per zoommare, spostare e rimpicciolire aree di disegno, come se la tavoletta fosse un grande trackpad.

Collegabile anche senza cavo con l’acquisto a parte del kit wireless Wacom.

👉 SCOPRI IL PREZZO SU AMAZON

Come per il modello precedente, anche in questo caso troverai online varie versioni con sigle differenti.

 LA MIGLIORE PER I PIÙ ESPERTI

Wacom PTH-651

Se siete graphic designer o fotografi professionisti, il prodotto migliore che posso proporti è la Wacom PTH-651.

Il foglio da 216 x 134 mm permette i gesti più ampi e sicuri, e la superficie multitouch consente l’uso delle dita come su un trackpad, per ingrandire, spostare, ruotare l’immagine a piacimento.

La penna ergonomica senza pile offre 2048 livelli di pressione e interpreta correttamente anche l’inclinazione rispetto alla tavoletta.

Utilizzabile sia wireless, sia con cavo USB, sulla tavoletta è presente un selettore ad anello touch programmabile e otto tasti ExpressKey da abbinare alle funzioni preferite.

👉 SCOPRI IL PREZZO SU AMAZON

Anche in questo caso troverai alcune versioni di questo modello con sigla differente in base, sopratutto, all’estetica.

Siamo giunti alla fine del post. Aspetto le tue opinioni e le tue riflessioni nei commenti…! In più, se l’articolo ti è piaciuto, ti chiedo semplicemente di cliccare “mi piace” e di condividere questo articolo sul tuo social network preferito!

Ti potrebbe anche interessare...