Come iniziare a fotografare col passo giusto!

Share

“Sono appassionato di fotografia e vorrei iniziare a fotografare. Il mio budget non è illimitato ma allo stesso tempo non voglio fare un acquisto non calibrato di cui poi mi pentirei a breve tempo. Sono rientrato tra due soluzioni, una fotocamera entry-level e una semi-professionale. Le Prenderei entrambe con un obiettivo generico, sai darmi qualche consiglio?

Questa è una delle domande che mi vengono fatte più spesso durante i mie corsi e meeting fotografici che tengo.

Sembra una domanda semplice, di facile soluzione e alla portata anche di un semplice appassionato che conosce il mondo della fotografia da poco.

Ma non è così

Prima di continuare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter. I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, dei materiali per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ »

IMPARARE A FOTOGRAFARE

In realtà è facile dare una risposta errata, o un consiglio un po’ troppo alla buona e questo può portare a delle conseguenze molto spiacevoli.

Niente di sconvolgente a confronto con i fatti che succedono tutti i giorni, ma è facile perdere la passione e fiducia nella fotografia solo perché qualcuno magari ti ha dato un consiglio sbagliato — sicuramente in buona fede — nel momento sbagliato.

Anni fa ho visto un film che si chiama “The butterfly effects” (effetto farfalla) nel quale un ragazzo dispone un potere particolare che gli permette di modificare degli eventi chiave accadutigli nel passato, modificando quindi il presente.

Voleva sfruttare questa sua capacità per intervenire e correggere certe situazioni vissute in passato, ma ogni volta che lo faceva le conseguenze sul suo presente erano impressionanti. (Questo film prende ispirazione a sua volta ad un episodio di un film più vecchio dove un escursionista del futuro calpesta una farfalla, e questo fatto provoca una catena di allucinanti conseguenze per la storia umana).

Che cosa centra con la fotografia e con questo articolo? beh.. forse mi è venuto in mente questo film perché ho conosciuto tantissime persone che hanno abbandonato la fotografia solo perché hanno ricevuto un insignificante, seppure in apparenza, consiglio sbagliato nel momento più cruciale nella loro crescita fotografica.

COME FOTOGRAFARE

Foto bianco e nero

Uno dei principali motivi che ti possono portare all’abbandono dell’approfondimento della fotografia è che che non riesci ad ottenere risultati soddisfacenti quando ti approcci a fotografare.

Garantito al limone!

Sarei pronto a scommettere in questo momento la mia attrezzatura fotografica: metti un fotografo alle prime armi nelle condizioni di non riuscire ad ottenere foto decenti e l’abbandono della fotografia entro 1 mese è garantito.

Quanto è frustrante tutto ciò?

Guardi le tue foto e, al confronto con quelle che trovi su certi siti on line (posso citare lo splendido 500px ad esempio, dove trovi degli autori che pubblicano delle foto incredibili), pensi di non essere in grado, che non faccia per te.

In realtà non è vero che tu non sei in grado di fare fotografia! Le cose stanno diversamente.

NON E’ LA FOTOCAMERA CHE RENDE MIGLIORI

No, adesso non sto per citarti la solita solfa del “la foto la fa il fotografo bla bla bla bla”. Una cosa che contraddistingue gli articoli che scrivo e le guide che pubblico, è la mia tendenza ad essere sempre molto realista e pratico.

La questione è che non è la fotocamera che genera belle foto. Non solo quella perlomeno.

Senza scomodare la perseveranza, costanza ed esperienza che si matura col tempo (tutte cose trite e ritrite, seppure utili e vere), ma rimanendo strettamente in ambito tecnico, nel crearti il tuo corredo fotografico devi avere una visione più ampia quando vuoi iniziare a fotografare.

Ecco una parola chiave da tenere a memoria:

FOCALIZZATI SUL RISULTATO CHE VUOI OTTENERE

COSA FOTOGRAFARE?

Ti piacciono i paesaggi e vorresti realizzare delle immagini come questa (sotto)? I paesaggi hanno sempre il loro fascino, nessuno riesce a far a meno di osservarli un pochino.

Fotografare paesaggio
Foto di Luca Micheli su Unsplash

Se vuoi realizzare foto come queste non ha senso investire tutto il tuo budget solo nella fotocamera più performante in commercio.

COSA TI SERVE PER FOTOGRAFARE QUESTO CONTESTO?

Questo è un breve elenco degli ingredienti che ti servono per imparare a fotografare bene, senza perderti in inutili “tecnicismi”.

Se clicchi su ogni link verrai re-indirizzato a degli articoli specifici dove ho trattato il rispettivo tema in modo un pò più dettagliato.

Tutto qui? Si.

PERCHÉ BASTA QUESTO PER FOTOGRAFARE?

Sembra assurdo, ma non sto inventando. Son le piccole cose che fanno la differenza.

Già le reflex entry-level ti permettono di realizzare delle immagini strepitose, se dotate degli accessori giusti per lo scopo.

Uno dei fotografi più noti nel palinsesto della fotografia naturalistica italiana, ai suoi esordi, scattava con una reflex base (Canon 400D dal valore sull’ordine delle 300–400 euro), ma ci metteva davanti un obiettivo professionale di estrema qualità.

Le foto che realizzava facevano impallidire i risultati ottenuti da alcuni facoltosi appassionati che, invece, avevano investito migliaia di euro (tutto il budget se non addirittura fatto un finanziamento…) per acquistare la reflex professionale top di gamma, per poi usarle con l’obiettivo standard.

Ovviamente faceva anche meglio di coloro che prendevano la fotocamera di ultima generazione ma poi, spesi tutti i soldi nel corpo macchina, acquistavano obiettivi generici tutto fare dal costo ridotto e di sotto marca.

Hei… non sto parlando di bravura dal punto di vista artistico, ed infatti nemmeno cito di chi è il fotografo, ma sto parlando di una differenza qualitativa d’immagine dal punto di vista tecnico.

Ad esempio potesti chiederti “che senso ha spendere soldi per un filtro neutro?

Beh… ha senso farlo se vuoi fare della fotografia di paesaggi di impatto e che lasci a bocca aperta gli osservatori, un filtro del genere – che magari ti può costare anche 50 Euro – permette di fare la differenza tra una foto qualunque di una cascata e questa qui sotto.

fotografare
Photo by Julien Millet on Unsplash

Ti piace il reportage di strada e vorresti poter effettuare degli scatti spettacolari?

Che tu sia una persona estroversa che non si fa tanti problemi ad avvicinarsi agli altri, o che tu preferisca catturare le immagini a distanza, non importa.

COSA TI SERVE PER FOTOGRAFARE QUESTO CONTESTO?

Se clicchi su ogni link verrai re-indirizzato a degli articoli specifici dove ho trattato il rispettivo tema in modo un pò più dettagliato.

Tutto il resto non è essenziale oltre a queste tre cose.

Ci avevi mai pensato alla tracolla? Scommetto di no! Eppure è una cosa fondamentale nel reportage. Una fotocamera leggera su una tracolla comoda e discreta che sia efficiente è molto importante per la fotografia di strada.

La scelta dell’obiettivo è una cosa soggettiva. Se ti piace stare a distanza, senza interagire con la persona ed inquinando la situazione, potresti trovare ideale una focale da 85mm oppure 135mm.

Se invece ti piace essere a contatto con le persone, in mezzo alla scena, potrebbe essere più utile un 24mm/35mm/50mm.

La cosa importante è che sia un obiettivo che permetta di avere grandi aperture di diaframma, in modo tale da poter creare degli sfocati artistici molto interessanti (bokeh), oltre a permetterti di scattare a mano libera senza problemi.

Se fai questo tipo di fotografia tra la gente il mezzo non deve intralciarti e nemmeno essere eccessivamente vistoso.

Non a caso la famosa LEICA serie M è stata una delle fotocamere più famose per questo ambito. Compatta, leggera e resistente (anche se estremamente costosa).

Usata con un ottica fissa luminosa, come il 50mm, permetteva di essere un vero e proprio coltellino svizzero per affrontare qualsiasi situazione si presentasse.


fotografare
Photo by Richard Lee on Unsplash

Ti interessa la fotografia naturalistica e vorresti poter effettuare degli scatti come questa che ti ho messo qui sopra?

COSA TI SERVE PER FOTOGRAFARE QUESTO CONTESTO?

Se clicchi su ogni link verrai re-indirizzato a degli articoli specifici dove ho trattato il rispettivo tema in modo un pò più dettagliato.

COSA NON TI SERVE PER FOTOGRAFARE QUESTO CONTESTO?

  • una fotocamera in grado di realizzare 10 foto al secondo

E qui casca l’asino! Scommetto che quel “non ti serve una fotocamera in grado di realizzare 10 foto al secondo” ti sta un po’ stretta vero? Te lo concedo, 10 foto al secondo sarebbero comode, ma non sono essenziali.

In questo articolo voglio farti capire come spesso si tenda a sopravvalutare delle funzionalità che in realtà sono marginali.

Ormai tutte le fotocamere, anche quelle entry-level, permettono di realizzare scatti a raffica da 3 o 4 scatti al secondo.

Sai cosa vuol dire 4 scatti al secondo? Pronuncia normalmente i numeri 1001 e 1002 in sequenza: nel tempo che tu hai pronunciato questi due numeri la fotocamera ha già fatto 8 foto.

In realtà quello che fa la differenza in questo tipo di fotografia, specie all’inizio, è l’obiettivo fotografico.

Ho fatto fotografia naturalistica per un bel po’ di tempo e con tutto il cuore ti consiglio di investire il meno possibile sulla fotocamera, anche se ha poca raffica e poco buffer fregatene, ma fai di tutto per poter acquistare uno di questi obiettivi:

Costano. Tanto. Troppo forse per uno studente che non lavora. Anche se non serve che siano stabilizzati, specie all’inizio.

Però questo sacrificio, specie in fotografia naturalistica, paga moltissimo. Voi realizzare foto scarse? Prendi un obiettivo 18–300mm. Non mi serve sapere su che fotocamera lo usi.

COME SI OTTENGONO BUONE FOTO?

Credo sia abbastanza chiaro ormai dove voglio arrivare. Il concetto che voglio far recepire te che leggi questo articolo è che:

Non servono le fotocamere migliori per fare foto migliori

Quello che devi fare è riuscire a crearti, in base al tuo budget disponibile, un kit fotografico ragionato considerando anche gli accessori necessari ad ottenere le foto che vuoi fare.

Per questo prima ho detto che devi avere una visione più ampia.

Se riesci a fare questa cosa senza farti tentare dall’investire tutto il tuo budget nell’acquisto dell’ultima trovata tecnologica in fatto di fotocamere, ti ritroverai per le mani un kit fotografico esplosivo, un kit che ti permetterà di ottenere i risultati fotografici che hai in mente, divertendoti veramente a fare fotografia e rimanendo tu stesso impressionato dai risultati che sarai in grado di ottenere.

DUBBI?

sHai dubbi sul kit da prendere o vuoi semplicemente avere un consiglio per iniziare a fotografare? Usa questo blog! Ho scritto anche un’altro articolo che potrebbe interessarti e qui sotto trovi lo spazio per scrivere i tuoi commenti, ma serve anche per fare domande! Quindi che aspetti?

Alessio Furlan

Blogger, PodCaster e Fotografo. Quello che voglio è condividere la mia grande passione per la fotografia con te tramite PodCast ed articoli!

Ti potrebbe interessare...